Eventi speciali

Dalla terra alla storia – Paolo Matthiae

info@museitorino.it
011 44 06 903
Dal lunedì al venerdì, 8:30 - 19:00; sabato, 9:00 - 13:00
Mercoledì 20 marzo 2019, alle ore 12:00, il noto archeologo del Vicino Oriente, Paolo Matthiae, presenta al Museo Egizio il suo ultimo libro “Dalla terra alla storia. Scoperte leggendarie di archeologia orientale”.

Come il titolo del volume fa intendere, Matthiae parte dalle evidenze archeologiche (e anche dalle fonti testuali) per ricostruire la storia culturale, politica ed economica dell’intera area vicino orientale: Anatolia, Siria, Mesopotamia e Levante, e anche l’Egitto. Il volume è suddiviso in dodici capitoli, ognuno dei quali è dedicato ad un sito chiave; la scelta di questi siti non è casuale, ma si tratta di luoghi che sono stati al centro di grandi scoperte archeologiche e continuano ad essere oggetto di nuove analisi e studi anche recenti. Tre siti sono egiziani, rispettivamente Abido, Avaris e Amarna, tre si trovano in Siria, Ebla, Qatna e Aleppo, due sono anatolici, Hattusa e Troia, uno è nel Levante, Gerusalemme, e tre si riferiscono all’area mesopotamica, Nimrud, Babilonia e Sippar.
Dialogheranno con Paolo Matthiae il Direttore Christian Greco, il Prof. Stefano de Martino e la Prof.ssa Clelia Mora.

 

Paolo Matthiae è Accademico dei Lincei, già professore di Archeologia e Storia dell’Arte del Vicino Oriente all’Università di Roma La Sapienza”. Dal 1963 ha diretto lo scavo nel sito siriano di Tell Mardikh, l’antica città di Ebla. Matthiae è autore di moltissimi volumi e saggi scientifici. Dopo le distruzioni operate dall’Isis in Siria e Iraq, Matthiae si è molto impegnato sul tema della protezione del patrimonio culturale in aree di guerra, pubblicando recentemente anche il volume Distruzione, Saccheggi e Rinascite, o organizzando mostre e convegni.

Stefano de Martino è professore ordinario presso il Dipartimento di Studi Storici dell’Università di Torino, dove insegna Ittitologia e Civiltà dell’Anatolia preclassica. E’ Direttore Scientifico del Centro Ricerche Archeologiche e Scavi di Torino per il Medio Oriente e l’Asia. E’ coordinatore del Dottorato dell’Università di Torino “Technology Driven Sciences: Technologies for the Cultural Heritage”. E’ autore di saggi e volumi sulla storia, la civiltà e la lingue degli Ittiti e dei Hurriti; fa parte del team internazionale che studia e pubblica le tavolette in lingua hurrita rinvenute nel sito di Ortaköy (Turchia).

Clelia Mora è professore ordinario presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Pavia, dove insegna Storia del Vicino Oriente antico e Storia, epigrafia e sistemi di scrittura nel Vicino Oriente antico. Dal 2000 al 2010 ha collaborato con la missione archeologica francese attiva a Terqa in Siria e dal 2010 è responsabile del Progetto Kinik Höyük, nell'ambito del quale sono condotte indagini archeologiche in Cappadocia in sinergia con la New York University.

La presentazione del libro sarà tenuta in lingua italiana.

Ingresso libero in sala conferenze fino a esaurimento posti.

Al termine della conferenza sarà possibile acquistare il libro "Dalla terra alla storia. Scoperte leggendarie di archeologia orientale" di Paolo Matthiae.
info@museitorino.it
011 44 06 903
Dal lunedì al venerdì, 8:30 - 19:00; sabato, 9:00 - 13:00